lunedì 25 marzo 2013

ORDINE BIO DETOX BOURJOIS


Qualche giorno fa è finalmente arrivato il pacco 'Bourjois' proveniente dalla Francia. Una decina di prodotti, tutti della linea Bio Detox Bourjois, ordinati sul sito Maquillez-vous sull'onda della frenesia dopo aver sentito voci di dismissione della suddetta linea. Ora io non so se sia vero o no che la Bourjois smetterà di produrre i suoi prodotti eco bio, ma di sicuro so che i cassetti del mio bagno stanno per esplodere. Il mio acquisto comprende infatti: 6 flaconi di fondotinta liquido (3 di colorazione Light Beige e 3 Vanilla) 2 correttori liquidi (colorazione claire/medium) e due confezioni di Poudre Perfectrice (una colorazione Halé Clair e una Beige Foncé).
Il fondotinta liquido era al'unico prodotto che avessi già testato, acquistandolo su Asos.com (dove al momento però non è più disponibile). La mia opinione su questo prodotto è buona o meglio, è meno negativa degli altri fondotinta. Io infatti non ho mai amato il fondotinta liquido e la mia pelle mal sopporta di essere soffocata tutto il giorno da uno strato colorato ( lo stesso si può dire anche per i compatti e per i minerali). Avendo talvolta la necessità di coprire alcune imperfezioni e rossori, sono costretta a scendere a patti con la cosmesi e ad accettare di applicare qualcosa che mi renda presentabile. Bene questo fondotinta è il migliore che mi sia capitato di provare: buon inci, zero oli, durata lunga a volte lunghissima. I contro sono la difficilissima applicazione, sia con le dita che con i pennelli - provati tutti dal kabuki al flatbuki, passando per quello piatto fino a quello tondo e ciccioso da fard ... niente da fare. Il prodotto si sposta con il pennello, probabilmente proprio per l'assenza di ingredienti appiccicosi, mancando così di un qualsiasi grip sul viso. L'unico modo per avere un risultato apprezzabile è stenderne pochissimo e proseguire per circa 3 minuti con movimenti circolari intorno al viso. A questo punto avrete ottenuto una coprenza leggera ma sufficiente a camuffare rossori vari. Per brufoli o macchie post brufolo invece questo step non sarà sufficiente e dovrete quindi aggiungere il correttore. Quello della linea Bio Detox - che io sto provando da una settimana - presenta gli stessi vantaggi e, ahimè, gli stessi svantaggi del fratello maggiore fondotinta liquido. Ottimo inci, non comedogeno, consistenza secca, difficile lavorazione. Dà il suo meglio se applicato con pennellino microscopico usato a mo' di pennarello per colorare ogni piccola zona da coprire. Ancora una volta la mancanza di sostanze appiccicose si farà sentire. Da una parte perché non vi ritroverete con brufoletti e grani di miglio dovuti a petrolati vari, dall'altra perché difficilmente il prodotto si fisserà dove deve stare e tenderà a scomparire molto facilmente. L'ultimo prodotto ordinato è la polvere perfezionante, che si trova a metà tra il fondotinta minerale compatto e la cipria. Io l'ho usato per un paio di giorni, una volta su tutto il viso al posto del fondo, un'altra volta soltanto sugli zigomi come terra. Il risultato è stato carino, opaco, con una bella consistenza leggera ma coprente. Mi sono però ritrovata con una seria allergia su tutto il viso che, attualmente, non so ancora a cosa imputare. Quindi giudizio sospeso in attesa di ulteriori esperimenti. 

Nessun commento:

Posta un commento